Marsala Turismo - Portale turistico della Città di Marsala | Parole, immagini e atmosfere di una città senza tempo
Marsala Turismo - Portale turistico della Città di Marsala | Parole, immagini e atmosfere di una città senza tempo
giovedì, 27 luglio 2017 02:43:27
Utenti collegati: 55

La Settimana Santa

Tradizioni, feste e folklore
24/01/2013
25625
Marsala Turismo
Processione dei Gruppi Viventi del Giovedì SantoLa Settimana Santa in Sicilia è sicuramente la più ricca, spettacolare, caratteristica e, al contempo, la più mistica e sentita delle Settimane Sante italiane. E anche a Marsala la commemorazione della Passione, Morte e Resurrezione di Gesù viene riproposta attraverso precise forme di teatralizzazione da cui emerge prepotente il contenuto umano e terrestre dell’Evento e che trasformano le vie del centro cittadino in un variopinto palcoscenico di scenografie del dolore e della gioia, in cui è evidente il contrasto tra sacro e profano, tra dimensione artistica e religiosa.

Un rito che assume le sembianze di una festa-spettacolo che coinvolge tutti i marsalesi, impegnati a recitare il dramma di Cristo con grande trasporto e commozione, nella convinzione che ripercorrere le fasi salienti del suo dolore e della sua morte serva a perpetuarne la memoria.

Molti considerano questi riti profani e dissacratori; in realtà si tratta solo di drammatizzazioni di cui l’uomo si serve per far rivivere figurativamente gli eventi della vita di Cristo, per meglio visualizzarli e celebrarli. Del resto la forza di queste manifestazioni, alla cui base c’è sempre grande pietà, commozione ed un profondo sentimento religioso, risiede proprio nelle loro capacità di essere immediatamente popolari, trasformando i valori ed i sentimenti religiosi in semplici gesti, facilmente comprensibili dalla gente che assiste e che diventa sentitamente partecipe dell’evento.

Processione dei Gruppi Viventi del Giovedì SantoIl momento più significativo della Settimana Santa a Marsala è la Processione dei Gruppi Viventi del Giovedì, con un corteo di centinaia di attori e figuranti, tutti in costume d'epoca, che attraversa le vie della città.
Il Giovedì Santo di ogni anno si tiene un'imponente processione sacra costituita da 9 gruppi di figuranti, ognuno dei quali rappresenta eventi legati alla Passione del Cristo, partendo dalla ultima cena e fino all'ascesa al Calvario.

Tutti i gruppi sono preceduti da un incappucciato che porta la croce, dai giudei che suonano tromba e tamburo; il corteo prevede la partecipazione delle statue del Cristo morto e dell'Addolorata posti alla fine del corteo e portati da consorelle e confratelli della Chiesa di S. Anna e di altri due gruppi costituiti da ragazze che recano palme e rametti di ulivo e di bambini che indossano preziosi copri - capi appartenenti alla Chiesa. Essi sono impreziositi da monili d'oro della stessa famiglia del bambino. In genere la processione del Giovedì Santo si conclude di sera con la rappresentazione teatrale della Crocifissione del Cristo.

Tags