Marsala Turismo - Portale turistico della Città di Marsala | Parole, immagini e atmosfere di una città senza tempo
Marsala Turismo - Portale turistico della Città di Marsala | Parole, immagini e atmosfere di una città senza tempo
sabato, 18 novembre 2017 18:45:52
Utenti collegati: 177

Garibaldino

Itinerari
22/01/2013
26762
Marsala Turismo
La città che ha visto l’inizio dell’epopea garibaldina onora con un monumento l’eroe dei due mondi e i suoi garibaldini proprio nel luogo in cui l’11 maggio 1860 sbarcarono i Mille, la piazza Piemonte e Lombardo, intitolata alle due navi che salparono da Quarto in Liguria alla volta di Marsala con tanti giovani volontari che volevano seguire Garibaldi nell’impresa di riunire l’Italia.

Il monumento fu posto nel 1893 all’interno del piazzale del porto per ricordare e festeggiare lo sbarco ed era costituito, oltre al basamento visibile oggi, da una colonna di granito con sulla sommità una statua raffigurante il genio alato della libertà. L’11 maggio 2010 il monumento è stato posto, dopo il suo restauro, nella piazza Piemonte e Lombardo.

Da questa piazza parte la via dei Mille che sale leggermente verso il cuore della città giungendo in piazza Mameli, attraversata la quale, è la Porta Garibaldi il solenne ingresso nel centro storico di Marsala. La porta, che dopo l’Unità d’Italia fu intitolata al grande condottiero, dà il benvenuto a turisti e cittadini con maestosità e semplicità al tempo stesso.

Giunti in piazza “Loggia”, sulla destra troviamo Palazzo VII Aprile, sede del consiglio comunale della città sin dal XVI sec., così chiamato in ricordo del 7 aprile 1860, data in cui a Marsala vi fu la rivolta popolare contro i Borboni che preparò il terreno alla spedizione dei Mille.

Attraversata tutta la piazza e passati davanti al prospetto della Chiesa Madre della città, subito si giunge sulla via Ludovico Anselmi Correale ove, a destra, vi è l’ingresso al cinquecentesco complesso monumentale San Pietro sede, tra l’altro, del Museo Civico, suddiviso in tre sezioni, una delle quali è dedicata a Garibaldi e ai suoi Mille.

Il Museo Garibaldino è ottimamente articolato e ospita permanentemente numerosi cimeli, armi, divise e documenti originali, i ritratti dei volontari che fecero l’Unità d’Italia e, ovviamente, oggetti e stampe che esaltano il mito di Garibaldi.

Garibaldi, eroe dei due mondiUscendo dal Complesso San Pietro e salendo lungo la via Correale ci dirigiamo verso la Chiesa della Madonna della Cava, patrona di Marsala, ove Garibaldi, tornato in città nel 1862, dopo aver assistito alla Santa Messa, pronunciò il 19 luglio la famosa frase “O Roma o morte!”.

Tornati sulla via XI Maggio, il cosiddetto “Cassaro” ove i marsalesi fanno la tradizionale passeggiata, voltiamo a destra verso l’arco di Porta Nuova, dalla quale si accede alla piazza della Vittoria ove, sulla sinistra, sul prospetto di un’antica costruzione una targa ci ricorda che Garibaldi dormì in questo edificio la notte dell'11 maggio 1860.

Attraversata la piazza, un mezzo busto dell’eroe dei due mondi (a destra nella foto) ricorda a tutti i passanti, turisti e non, l’importanza che la città di Marsala ha avuto e ha tutt’oggi nella storia d’Italia.

Tags